pexolo di pexolo
Ominide 10532 punti

Dewey s'è avvalso del concetto di « interazione individuo-ambiente » (e, dopo il 1936, del concetto di « transazione ») traendolo dalla biologica evoluzionista e dalla biologia americana d'impronta idealistica; secondo tale concetto, gli squilibri (e le conseguenti ricerca ed equilibrio) avvengono mediante dispendio e recupero di energia. Gli organismi suscitano dall'ambiente una corrente di ritorno, che è conseguenza dell'energia spesa. Si può affermare, perciò, che l'organismo è quello che è in funzione dell'ambiente e, nello stesso tempo, che l'adattamento dell'organismo reca modificazioni all'ambiente. Né l'individuo, né l'ambiente esistono al di fuori di tale reciprocità, e neanche stabilmente, come risultato di essa. L'integrazione regola tutto il comportamento vitale, a cominciare dalle forme che sembrano deterministiche, fino alle funzioni logiche più elevate; si tratta, infatti, di un modello retroattivo generale. Leggiamo in Logica, teoria dell' indagine: « La vita comporta dispendio di energia, e l'energia spesa può essere reintegrata solo se le attività riescono a suscitare un ritorno dall'ambiente. L'equilibrio deve essere mantenuto per mezzo di un meccanismo che risponda alle variazioni interne e circostanti... Quando si verifica eccesso o deficienza di qualche fattore, si verifica il bisogno, la ricerca e, di conseguenza, l'appagamento. Quanto maggiore diventa la differenziazione delle strutture e delle relative attività, tanto più difficile riesce a mantenere l'equilibrio; la vita può essere considerata un continuo alternarsi di squilibri e ristabilimenti di equilibrio ».

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017