pexolo di pexolo
Ominide 10532 punti

Berdjaev contrappose al razionalismo e al tecnologismo della civiltà europea moderna le antiche fonti spiritualistiche di quella russa (per es., Filosofia della libertà). Le conseguenze di quella che Berdjaev polemicamente chiama « civilizzazione » occidentale (a cominciare dal Rinascimento; cfr. Maritain). Sono il materialismo nella cultura, l'egoismo nell'assetto sociale, la fruizione antiumana del « tempo accelerato ». Analoga condanna formularono, sotto profili diversi, sia la Scuola di Francoforte, sia Husserl e Heidegger. E la macchina lo strumento di tale disumanizzazione; essa produce un malinteso senso di progresso e di potenza, il materialismo economico, la ricerca del benessere a tutti i costi, l'illuminismo massificante della scienza, la specializzazione tecnicistica. Tutto ciò induce al pessimismo sul futuro delle popolazioni, sempre più pesantemente manipolate, programmate, massificate dal « metodologismo » e dal « pragmatismo ». Leggiamo in Il destino dell'uomo nel mondo contemporaneo: « L'uomo cessa di essere un valore supremo... La macchina disumanizza la vita dell'uomo che non ha voluto rimanere a immagine di Dio, e si è fatto a immagine della macchina ».

Nella cultura russa ottocentesca, l'« Orientalismo » alimentò una polemica contro la moderna cultura borghese; per esempio, Dostojevskij rappresentando, nei suoi personaggi, le strutture antinomiche della coscienza, aveva rivitalizzato l'anelito religioso al rinnovamento, proprio della spiritualità popolare medievale. In Berdjaev resta tale anelito, che sul piano ideologico si traduce nella distinzione tra rivoluzione « esteriore » e « interiore »; la prima combatte contro una ben precisa classe sociale e, trattandosi di una contrapposizione di interessi, non necessariamente attinge un esito radicale di rinnovamento (tanto è vero che, nella storia, le classi rivoluzionarie vittoriose hanno, a loro volta, esercitato un'egemonia odiosa, non dissimile da quella che, in precedenza, avevano subito). La vera rivoluzione è, invece, spirituale (oltre che materiale) e richiede una metanoia di valori, rispetto alla quale la rivoluzione politici resta sempre inadeguata; per esperienza personale Berdjaev constatava di essere stato, contemporaneamente, perseguitato dai reazionari e dai rivoluzionari.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove