Tesina esame terza media 2019: idee, argomenti, esempi e consigli

Redazione
Di Redazione
esami terza media

Il tempo scorre inesorabile e il giorno del vostro esame orale di terza media 2019 si avvicina sempre di più?
Non fatevi prendere dall’ansia: il segreto per affrontare nel modo migliore, o quanto meno dignitosamente questa prova consiste nello strutturare un’ottima tesina, con tanto di collegamenti interessanti con le altre materie e di argomenti originali.
Iniziamo quindi col dire che la tesina non è altro che un percorso multidisciplinare (che affronta quindi più materie del programma dell'ultimo anno di scuola media) che gli alunni possono esporre liberamente all'inizio dell’esame orale.
Se il lavoro che vi aspetta vi preoccupa e temete di non riuscire a impostare la vostra tesina d’esame nel migliore dei modi non abbiate paura: seguendo la guida che vi stiamo per proporre riuscirete senza ombra di dubbio ad argomentare e sviluppare tutti i contenuti e le idee che volete inserire nel vostro percorso d’esame e, nel caso in cui qualcuno di voi non avesse ancora le idee chiare, provvederemo anche a darvi delle dritte per scegliere con consapevolezza e una buona dose di astuzia il tema da portare all’esame.

Tesina di terza media: come scegliere gli argomenti?

Il primo passo per iniziare a strutturare la vostra tesina d’esame è avere ben chiare le idee su quali argomenti avete intenzione di trattare.

Tenete bene a mente che la possibilità di scegliere liberamente il tema e la materia che porterete al vostro esame orale deve essere assolutamente utilizzata a vostro favore e, proprio per questo motivo, vi consigliamo caldamente di iniziare a riflettere sui vostri punti di forza e su ciò che, fra quello che avete studiato nel corso dell’anno scolastico, vi è rimasto più impresso.

Tenete in considerazione che il tema che avete scelto di portare dovrà essere argomentato il più possibile e collegato con diverse altre materie: cercate quindi di fare qualche ricerca online o, ancora meglio, di realizzare una mappa concettuale e iniziare a scrivere la vostra idea di partenza e i relativi collegamenti.

Come trovare i diversi collegamenti per la tesina di terza media?

Una volta individuato l’argomento principale, provate a realizzare una scaletta in cui indicare le altre materie e i collegamenti che possono essere messi in relazione con il tema che avete scelto.
Fatto questo, sceglietene un paio in base all’originalità o a quanto siete ferrati in quella materia (ricordate che in base agli agganci che sarete in grado di fare risulterete più o meno brillanti: evitate di essere banali e non copiate assolutamente le idee dei vostri compagni!)

Un modo per dimostrare ai professori la vostra preparazione e le vostre conoscenze è selezionare i collegamenti meno scontati e da loro prevedibili: coglieteli di sorpresa e stupiteli, vi assicuriamo che farete sicuramente colpo su di loro!

Come scrivere la vostra tesina?

A questo punto, dopo aver raccolto tutte le informazioni necessarie, vi rimane solo una cosa da fare: iniziare a scrivere la vostra tesina.

Vi ricordiamo che il discorso deve essere il più possibile scorrevole e lineare, quindi evitate di utilizzare parole ricercate o termini di un livello troppo elevato e raffinato: ricordate che non dovete scrivere un componimento in versi ma una tesina d’esame, quindi utilizzare vocaboli esageratamente sofisticati non vi farà certamente apparire più preparati agli occhi dei professori!
Cercate invece di strutturare gli argomenti di cui volete parlare nel modo seguente:

  • Un’introduzione abbastanza breve in cui spiegate per quale motivo avete scelto il tema e in che modo sono collegate le materie a cui avete fatto riferimento.

  • Il corpo centrale deve essere la parte principale della vostra tesina e quindi quella più approfondita. Esponete accuratamente l’argomento che avete scelto di trattare e spiegate poi nel dettaglio i relativi collegamenti.

  • Una conclusione in cui potete fare delle considerazioni personali sul percorso multidisciplinare che avete scelto, proponendo anche eventuali confronti con l’attualità o con i vostri pensieri.

  • La bibliografia e la sitografia in cui elencate tutte le fonti a cui avete fatto riferimento per creare la vostra tesina (libri, siti, film…)

  • Una copertina in cui dovete inserire tutte le vostre informazioni (nome, cognome, anno, sezione) e il titolo che avete scelto.
Naturalmente potete scegliere voi in che modo realizzare la vostra tesina.
Ad esempio, potreste produrla in formato cartaceo o, se vi trovate meglio, potreste fare una presentazione con Word o Power Point.

Tesina di Terza Media: come svilupparla su Word

Se avete scelto l’opzione di scrivere la vostra tesina su Word, ricordate di non trascurare la forma e l’impaginazione che, anche se non saranno troppo determinanti ai fini della valutazione finale, avranno comunque il loro peso sul giudizio dei professori.

Il nostro consiglio è quello di evitare di riempire la pagina di testo e di cercare di rendere la vostra presentazione il più semplice e leggibile possibile.

Proprio per questo, ti consigliamo di aumentare leggermente i margini del testo rispetto a quelli standard di Word e di scegliere un font che garantisca una lettura agevole e immediata.

Un altro elemento che il tuo testo deve avere è la suddivisione in paragrafi, ma bada a non esagerare e a lasciare troppi spazi bianchi, altrimenti potresti dare l’impressione di voler cercare di allungare la tesina.

Tenete a mente però di non essere troppo brevi e di non superare la lunghezza di 10 pagine: l’equilibrio deve essere la vostra arma vincente!

Tesina di Terza Media: come impostarla su Power Point

Se fare una presentazione con Power Point vi sembra la soluzione migliore, in quanto è facile e d’effetto, ricordate di essere il più possibile chiari e concisi: utilizzate delle frecce, fate elenchi e utilizzate colori diversi per mettere in relazione vari aspetti della vostra tesina.

Se decidete di optare per una mappa concettuale, potreste scegliere di utilizzare la mappa come prima pagina e poi approfondire ogni materia con una diapositiva a essa dedicata.

Anche in questo caso evitate di dilungarvi troppo e non superate le 5 slide: inserite solo i concetti chiave, le date e le definizioni più importanti!


Se hai seguito con attenzione la nostra guida, siamo sicuri che sarai in grado di strutturare una tesina più che eccellente.
Tuttavia, per i più minuziosi e scrupolosi di voi, abbiamo ancora 5 consigli da darvi per fare in modo che il vostro percorso multidisciplinare sia assolutamente impeccabile e degno di lode.

Dopotutto, chi sarebbe più in grado di aiutarvi rispetto a chi ha già affrontato il tanto temuto esame orale di terza media?

Top 5 consigli per una tesina di terza media perfetta

  1. Iniziate a preparare la vostra tesina con largo anticipo. Potrebbe sembrarvi un consiglio banale ma vi possiamo assicurare che la maggior parte degli studenti tende a rimandare la stesura della tesina all’ultimo momento, per poi ritrovarsi a scegliere un argomento poco interessante o scontato, a causa dell’ansia.
    Per questo motivo, evitate di “rimandare a domani ciò che potete fare oggi” e iniziate il prima possibile a buttare giù qualche idea!

  2. Non siate troppo brevi, ma non dilungatevi neanche troppo. Deve esserci una giusta misura e la vostra tesina deve essere equilibrata e lineare!
    Se è troppo lunga, infatti, potreste rischiare di annoiare i professori, ma badate bene ad essere troppo concisi o potreste dare l’impressione di non essere preparati!

  3. Consultatevi con i vostri compagni e scartate tutti gli argomenti che sapete essere stati già trattati in precedenza in modo da non risultare banali o scontati.
    Sentir ripetere più volte lo stesso argomento potrebbe infatti annoiare i professori e portarli a fare confronti spesso spiacevoli.

  4. Arricchite la vostra tesina con immagini, citazioni e curiosità. Questo non solo dimostrerà ai professori la vostra buona volontà, ma ai loro occhi risulterete anche realmente interessati all’argomento che state trattando.

  5. Nel corso della vostra presentazione, esprimete dei pareri personali e fate delle osservazioni. Vi rivelerete molto intuitivi e acuti, e ricordate che sono queste le caratteristiche di uno studente che colpiscono maggiormente i professori.

Martina Maccarone
Skuola | TV
Notte prima degli esami 2019: aspetta la Maturità live insieme a noi!

Qualsiasi cosa farai la notte prima degli esami, Skuola.net sarà con te, per una live di 12 ore a partire dalle 20 del 18 giugno. Con noi vip, influencer ed esperti. Per darti le ultime dritte e sciogliere l'ansia.

18 giugno 2019 ore 20:00

Segui la diretta