Consigli per migliorare la memoria

francesca_fortini
Di francesca_fortini

problemi di memoria, come riuscire a memorizzare meglio quello che si deve studiare

Riuscire a memorizzare un libro già la prima volta che lo si legge è un sogno per tanti studenti. Il non dover sottolineare, schematizzare, riassumere e ripetere, ripetere e ancora ripetere sarebbe un bel risparmio di tempo e di energie, ma non si può avere tutto dalla vita. Lo studio è un’attività faticosa, ma il modo per rendervi la vita più facile c’è. La memoria può essere aiutata a ricordare meglio, scopriamo come...

COME AUTOCONVINCERSI A STUDIARE - Prima di mettersi a studiare è importante assumere un atteggiamento positivo. Se già si inizia con il “non mi va”, non si concluderà di certo molto. Per aiutarvi a trovate lo spirito giusto per studiare, cominciate con il pianificare il vostro studio. Importantissime, anche se vi sembrerà assurdo, le pause: associatele a dei “premi”, cioè, dopo un tot di pagine studiate vi premierete con un gelato, con la telefonata al vostro migliore amico, ecc. Vi aiuterà ad aumentare la vostra motivazione. Pensate, poi, a cosa farete quando avrete finito di studiare: questo vi aiuterà a rispettare i vostri obiettivi nei tempi stabiliti. Prendete degli appuntamenti, scegliete il film in programmazione in tv, impostate la sveglia. Ovviamente, se allo scoccare dell'ora non avrete portato a termine il vostro obiettivo di studio, non disperate e godetevi comunque i progetti che avevate già pianificato: stressare troppo il cervello studiando fino a tardi non vi aiuterà a memorizzare meglio. E, infine, pensate al giorno dell’esame: la paura della classica scena muta in genere è uno stimolo più che efficace per indurvi a trovare la voglia di mettervi sui libri.

MEMORIZZARE SENZA FATICA - Per cercare di memorizzare più informazioni possibili con il minimo sforzo, una tecnica efficace è quella di fare delle associazioni di idee. Associare il concetto appena studiato ad un esempio concreto aiuta indubbiamente a ricordarlo meglio. Ma anche associarlo ad immagini buffe o bizzarre è un espediente per aiutare la nostra memoria, perché questo provoca in noi delle emozioni che poi influiranno positivamente nel processo di assimilazione delle nozioni. Sarà necessario, poi, che affiniate la vostra metodologia di studio. Imparate a leggere il testo capitolo per capitolo, per poi sottolineare solo in un secondo momento: fare tutto insieme vi farà perdere la concentrazione necessaria a focalizzare le nozioni principali.


IL CIBO CHE AIUTA LA MEMORIA
- Altro aiuto per la memoria può arrivare da una corretta alimentazione. Ci sono dei cibi, infatti, che contengono sostanze davvero utili. La vitamina B1 aiuta a migliorare la capacità di apprendimento e l’efficienza intellettuale, tanto da essere stata definita addirittura come “vitamina del morale”. Si trova in molti alimenti come ceci, lenticchie, fagioli secchi, orzo, noci e nocciole, lievito di birra, salmone, farina, carne di maiale, patate, asparagi e funghi. Se c’è carenza nel nostro organismo, è facile riscontrare perdita della memoria, difficoltà di concentrazione e riflessi rallentati, quindi non fatevela mancare! E non sottovalutate nemmeno la vitamina B7, che possiede un potere ansiolitico e potrebbe quindi aiutarvi a trovare la concentrazione anche nei giorni che precedono l’esame. La trovate nei cereali integrali, negli agrumi, nel lievito di birra e nelle noci.

Scopri tutti i trucchi per migliorare memoria e concentrazione!

Commenti
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità
Skuola | TV
Quanti MEGA ci sono in un GIGA? - Le Reazioni della gente comune

Quanti MEGA ci sono in un GIGA? Abbiamo fatto questa domanda ad alcuni ragazzi, le risposte sono davvero IMBARAZZANTI!

25 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta