Interfacoltà Napoli, la gara si accende

Le partite dell'Interfacoltà di Napoli, nell'ambito del Campionato Universitario Skuola.net, continuano. La gara si accende e i migliori cominciano a farsi notare.

francesca_fortini
E io lo dico a Skuola.net

Campionato universitario Skuola.net: torneo Interfacoltà Napoli

BSG VS BELLI&BUONI - I Bastarti Senza Gloria, chiamati a riscattare la sconfitta della scorsa settimana, rispondono presente contro i Belli e Buoni. Nonostante qualche defezione in formazione gli uomini di Piscopo impongono subito il loro gioco, portandosi nel giro di pochi minuti sul quattro a zero griffato Chiummiello e Cinese. Nella ripresa, complice anche l’infortunio di Enzotim, i Belli e Buoni prendono campo, vanno più volte alla conclusione e solo la sfortuna impedisce loro di rientrare in partita.

TENNENTS VS SAN LORENZO - Spettacolare e combattuta fino alla fine la gara tra Tennents e San Lorenzo. Un inizio con il botto condito dalla rete di Sannola, illude gli “spagnoli”, che ben presto vedranno il pallino del gioco passare tra i piedi degli avversari. Camerlingo 94 pareggia e da lì in avanti soltanto l’estremo difensore Esposito(degno erede di Rossi), riuscirà a salvare la pelle a una fortunata San Lorenzo. Dunque pareggio accolto di buon grado dalle furie rosse, e che sta un po’ stretto ai transalpini vogliosi di riscatto. U Surrentum si conferma squadra rivelazione di questo inizio di stagione.

ASS MAZZ, GARA COMBATTUTA - Contro Son of Anarchy, apparsa spaesata e poco determinata, si abbatte la furia dei “serbi”. Ivan Siniscalchi si conferma imprescindibile mettendo a segno una splendida tripletta. Bene ancora una volta il collettivo e la manovra corale. A dispetto del perentorio quattro ad uno a favore di Ass Mazz, quella con FC Ostaminchia, risulta essere una gara combattuta ed equilibrata. Al vantaggio Ass Mazz, risponde nella ripresa Arrichiello con uno splendido gol. La partita però si spezza in due, quando ad un quarto d’ora dalla fine, “el tanke” Verde decide di vincerla da solo mettendo a segno una tripletta bella quanto decisiva. I Giambonetti sono chiamati a riscattare la brutta sconfitta dell’esordio e contro le matricole di Cagliostro ci sono tutte le condizioni per far bene. Al vantaggio di Scariello infatti, rispondono immediatamente le doppietta di Giorgio Wembagher che apre le porte della larga vittoria.

SCONFITTA CAGLIOSTRO - Bene nonostante la sconfitta Cagliostro, che dimostra carattere e grinta da vendere, gli automatismi sono ancora da definire così come la formazione migliore, ma il torneo saluta appena la sua alba e per recuperare terreno il tempo non manca. Esordio amaro, ma non negativo per AC Picchia, imbattutasi nel primo match in assoluto contro una Poggibonsi ferita ed amareggiata dalla sconfitta subita nello scorso turno. Nonostante fosse la prima in assoluto su un campo di calcio ad otto, i “nigeriani” mostrano subito una mentalità propositiva, e delle individualità che rubano piacevolmente l’occhio, come Morra, Ambrosino e Corrado. Dall’altra però Anatrella è una furia, e nella versione “Bale” mette dentro quattro delle sette reti messe a segno dai suoi.

BOCA JUNIOR VS TROMBADORES - Tutto nel primo tempo tra Boca Junior e Trombadores. La veemenza dei Trombadores, incarnata dalla doppietta di Diodato, annichilisce gli “xeneises” che dopo la vittoria scoppiettante dello scorso turno iniziano già a mostrare qualche piccolo problemino di applicazione, vedi una difesa troppo spesso in affanno anche sulle giocate più semplici. Sambuca-Jaguar mette di fronte oltre che due squadre, due filosofie di gioco, due mondi diversi, due concezioni diverse del calcio. Da una parte il palleggio e la ricerca degli spazi a difesa schierata di Sambuca, dall’altra il “catenaccio” con la ricerca della profondità di Scarpitti per Jaguar. Bene questa sera a spuntarla sono i blues, in match contrassegnato dagli episodi che nei momenti topici della gara sorridono ai ragazzi di Tommaselli che mattone dopo mattone iniziano a costruire e rafforzare la loro mentalità vincente. Nulla da rimproverare a Sambuca se non la troppa voglia di vincere che li porta a sbilanciarsi subito dopo aver raggiunto un pari da gestire con meno foga e più lucidità.

LE MIGLIORI - Esordio col botto per l’Ultimate team che probabilmente insieme a U Surrentum costituisce la squadra che più ha impressionato in questo avvio di torneo. Contro una squadra blasonata come Real Junior infatti, i ragazzi di Brillante, vincono di slancio governando la gara in lungo e in largo. Con una manovra pulita, fatta di palleggio, ma anche di strappi e continue accelerazioni, i “croati” s’impongono con un inappellabile otto a uno. Real Junior raccoglie così la seconda sconfitta consecutiva incrementando probabilmente il peggio avvio di sempre. L’ultima gara in programma vede una rigenerata Rizla riscattare la brutta sconfitta subita alla prima giornata. Contro Red Devils(gradito ritorno), Chimenz è il protagonista assoluto, corre, marca, pressa, si propone e tira. Sono quattro le reti per lui, condite da tantissimi ripiegamenti difensivi e recuperi palla: Matador! Dall’altra parte è amaro il ritorno al calcio giocato per i “reds” che dovranno recuperare il prima possibile la forma fisica e lo smalto di un tempo.

Dario Abbruzzese

Registrati via email
In evidenza