Traduzione dal Latino all'Italiano di Elegie, Tibullo

Versioni di latino sull'opera Elegie dello scrittore romano Tibullo, articolata in due libri che trattano temi come l'amore, la condanna della guerra e della violenza. Lo stile di scrittura adottato è definito da Quintiliano chiaro ed elegante. I toni dei componimenti variano in base ai temi affrontati passando dalla dolcezza, alla malinconia, alla rabbia. Nelle elegie di Tibullo manca lo sfoggio delle conoscenze mitologiche, presente in componimenti di altri intellettuali. Il lessico appare infatti semplice e limitato, privo di arcaismi.

Ordina risultati per:

Elegie - Libro 1 - Elegia 1

Divitias alius fulvo sibi congerat auro
et teneat culti iugera multa soli,
quem labor adsiduus vicino terreat hoste,
Martia cui somnos classica pulsa fugent:<...

Elegie - Libro 1 - Elegia 10

Quis fuit, horrendos primus qui protulit enses?
Quam ferus et vere ferreus ille fuit!
Tum caedes hominum generi, tum proelia nata,
Tum brevior dirae mortis ap...

Elegie - Libro 1 - Elegia 4 - vv. 57 - 70

Heu male nunc artes miseras haec saecula tractant:
Iam tener adsuevit munera velle puer.
At tu, qui venerem docuisti vendere primus,
Quisquis es, infelix urge...

Elegie - Libro 2 - Elegia 4 - vv. 1 - 22

Hic mihi seruitium uideo dominamque paratam:
iam mihi, libertas illa paterna, uale.
seruitium sed triste datur, teneorque catenis,
et numquam misero uincla re...

Elegie - Libro 2 - Elegia 5 - vv. 105 - 111

Phoebe, modo in terris erret inermis Amor.
ars bona: sed postquam sumpsit sibi tela Cupido,
heu heu quam multis ars dedit ista malum!
et mihi praecipue, iaceo...

Elegie - Libro 3 - Elegia 1

Martis Romani festae venere kalendae
- exoriens nostris hic fuit annus avis -
et vaga nunc certa discurrunt undique pompa
perque vias urbis munera perque domo...

Trova ripetizioni online e lezioni private