Traduzione di Paragrafo 18, Libro 2 di Tacito

Versione originale in latino


Magna ea victoria neque cruenta nobis fuit. Quinta ab hora diei ad noctem caesi hostes decem milia passuum cadaveribus atque armis opplevere, repertis inter spolia eorum catenis quas in Romanos ut non dubio eventu portaverant. Miles in loco proelii Tiberium imperatorem salutavit struxitque aggerem et in modum tropaeorum arma subscriptis victarum gentium nominibus imposuit.

Traduzione all'italiano


Quella vittoria fu grande e non ci costò molto sangue. Dalla quinta ora del giorno fino a notte, i nemici trucidati ingombrarono con cadaveri e armi un tratto di dieci miglia; fra le spoglie si trovarono le catene che, sicuri della vittoria, avevano portato per i Romani. I soldati acclamarono, sul campo di battaglia, Tiberio imperator e innalzarono un tumulo, su cui posero, a mo' di trofeo, le armi, con sotto scritti i nomi dei popoli vinti.