Traduzione di Paragrafo 11, Libro 15 di Tacito

Versione originale in latino


At Vologaeses, quamvis obsessa a Paeto itinera hinc peditatu inde equite accepisset, nihil mutato consilio, sed vi ac minis alares exterruit, legionarios obtrivit, uno tantum centurione Tarquitio Crescente turrim, in qua praesidium agitabat, defendere auso factaque saepius eruptione et caesis, qui barbarorum propius suggrediebantur, donec ignium iactu circumveniretur. Peditum si quis integer, longinqua et avia, vulnerati castra repetivere, virtutem regis, saevitiam et copias gentium, cuncta metu extollentes, facili credulitate eorum, qui eadem pavebant. Ne dux quidem obniti adversis, sed cuncta militiae munia deseruerat, missis iterum ad Corbulonem precibus, veniret propere, signa et aquilas et nomen reliquum infelicis exercitus tueretur: se fidem interim, donec vita suppeditet, retenturos.

Traduzione all'italiano


Vologese, pur informato che le strade erano sbarrate da Peto con la fanteria da una parte e con la cavalleria dall'altra, non mutò affatto piano, ma terrorizzò i cavalieri alleati con attacchi e con la minaccia delle sue cariche e schiacciò i legionari. Solo un centurione, Tarquizio Crescente, osò difendere la torre di cui comandava la guarnigione e operò anche ripetute sortite, massacrando i barbari che gli venivano sottomano, finché non fu circondato e sopraffatto dal lancio di fiaccole che piovevano da ogni parte. I pochi fanti illesi si diedero alla macchia in luoghi impervii, i feriti riuscirono a rientrare al campo, dove, per la paura vissuta, esageravano il valore del re, la ferocia e il numero della sua gente, tutto insomma, tra la facile credulità di chi aveva le stesse paure. Neppure il comandante reggeva al disastro, ma rinunciava a tutti i suoi doveri di soldato, dopo aver inviato, una seconda volta, suppliche a Corbulone perché accorresse a salvare le insegne, le aquile e quanto restava del suo infelice esercito: essi avrebbero intanto tenuto fede al giuramento, fino all'ultimo respiro.

Trova ripetizioni online e lezioni private
Amore e sessualità, quello che non sai sulla tua sicurezza

Lascia un messaggio ai conduttori Vai alla pagina TV