Traduzione di Paragrafo 78, Libro 1 di Tacito

Versione originale in latino


Templum ut in colonia Tarraconensi strueretur Augusto petentibus Hispanis permissum, datumque in omnis provincias exemplum. Centesimam rerum venalium post bella civilia institutam deprecante populo edixit Tiberius militare aerarium eo subsidio niti; simul imparem oneri rem publicam, nisi vicesimo militiae anno veterani dimitterentur. Ita proximae seditionis male consulta, quibus sedecim stipendiorum finem expresserant, abolita in posterum.

Traduzione all'italiano


Si consentì agli Spagnoli, dietro loro richiesta, di costruire un tempio ad Augusto nella colonia di Terragona, il che costituì un esempio per tutte le province. Nonostante la pressione del popolo per abolire l'imposta dell'uno per cento sulle vendite, istituita dopo le guerre civili, Tiberio confermò che la cassa militare si reggeva su quelle entrate; e insieme rese noto che lo stato non poteva far fronte all'onere, nel caso che i veterani venissero congedati prima del ventesimo anno di servizio. Quindi le decisioni avventate, risalenti all'ultima rivolta, quando si era strappato il congedo dopo sedici anni, furono abolite per il futuro.