Traduzione di Paragrafo 48, Libro 1 di Tacito

Versione originale in latino


At Germanicus, quamquam contracto exercitu et parata in defectores ultione, dandum adhuc spatium ratus, si recenti exemplo sibi ipsi consulerent, praemittit litteras ad Caecinam, venire se valida manu ac, ni supplicium in malos praesumant, usurum promisca caede. Eas Caecina aquiliferis signiferisque et quod maxime castrorum sincerum erat occulte recitat, utque cunctos infamiae, se ipsos morti eximant hortatur: nam in pace causas et merita spectari, ubi bellum ingruat innocentis ac noxios iuxta cadere. Illi temptatis quos idoneos rebantur, postquam maiorem legionum partem in officio vident, de sententia legati statuunt tempus, quo foedissimum quemque et seditioni promptum ferro invadant. Tunc signo inter se dato inrumpunt contubernia, trucidant ignaros, nullo nisi consciis noscente quod caedis initium, quis finis.

Traduzione all'italiano


Intanto Germanico, che pure aveva già mobilitato l'esercito e teneva pronta la risposta da dare ai ribelli, valutando di poter concedere loro ancora una possibilità, nel caso intendessero rinsavire, ammaestrati dall'esempio recente, manda una lettera a Cecina, per informarlo del suo imminente arrivo con un forte esercito e per intimargli che, se non si fossero occupati loro dei responsabili, avrebbe colpito indiscriminatamente. Cecina comunica in segreto il messaggio agli aquiliferi, ai portainsegna e a tutte le persone affidabili, e li esorta a sottrarre tutti dal disonore e se stessi dalla morte: mentre infatti in tempo di pace è possibile tenere conto di motivazioni e di meriti, quando infuria la guerra cadono insieme innocenti e colpevoli. Essi saggiano i soldati ritenuti disponibili all'iniziativa e, constatato che la maggior parte dei legionari era disposta all'obbedienza, con l'assenso del legato, fissano il momento in cui assalire con le armi i più ostinati e decisi a persistere nella ribellione. A un segnale convenuto, irrompono nelle tende, li sorprendono e li trucidano, senza che nessuno sapesse, salvo chi era al corrente del piano, quale fosse l'inizio del massacro e dove la fine.