Tacito - Agricola - 25

Versione originale in latino


Ceterum aestate, qua sextum officii annum incohabat, amplexus civitates trans Bodotriam sitas, quia motus universarum ultra gentium et infesta hostilis exercitus itinera timebantur, portus classe exploravit; quae ab Agricola primum adsumpta in partem virium sequebatur egregia specie, cum simul terra, simul mari bellum impelleretur, ac saepe isdem castris pedes equesque et nauticus miles mixti copiis et laetitia sua quisque facta, suos casus attollerent, ac modo silvarum ac montium profunda, modo tempestatum ac fluctuum adversa, hinc terra et hostis, hinc victus Oceanus militari iactantia compararentur. Britannos quoque, ut ex captivis audiebatur, visa classis obstupefaciebat, tamquam aperto maris sui secreto ultimum victis perfugium clauderetur. Ad manus et arma conversi Caledoniam incolentes populi magno paratu, maiore fama, uti mos est de ignotis, oppugnare ultro castellum adorti, metum ut provocantes addiderant; regrediendumque citra Bodotriam et cedendum potius quam pellerentur ignavi specie prudentium admonebant, cum interim cognoscit hostis pluribus agminibus inrupturos. Ac ne superante numero et peritia locorum circumiretur, diviso et ipso in tris partes exercitu incessit.

Traduzione all'italiano


Intanto nell'estate in cui iniziava il suo sesto anno di governo in Britannia, Agricola rivolse il suo interesse alle popolazioni stanziate a nord della Bodotria e, nel timore di una mobilitazione generale delle popolazioni oltre il fiume, con le strade infestate dall'esercito nemico, fece una ricognizione degli approdi con la flotta, che allora con Agricola per la prima volta entrò a far parte delle forze combattenti: seguendo l'esercito, offriva uno spettacolo grandioso nel parallelo procedere della guerra per terra e per mare; e spesso nello stesso accampamento fanti, cavalieri, marinai dividevano in comune allegria il cibo, magnificando ciascuno prodezze e avventure: con soldatesca vanteria narravano a gara chi di foreste e montagne inaccessibili, chi la violenza delle tempeste e dei flutti; da un lato terra e nemici piegati, dall'altro l'Oceano vinto. Anche i Britanni, come si seppe dai prigionieri, erano rimasti stupefatti alla vista della flotta, come se, violato il segreto del loro mare, fosse chiuso ai vinti anche l'ultimo rifugio. Gli abitanti della Caledonia passarono all'azione e presero le armi, con una grande mobilitazione accompagnata, come avviene per ciò che è ignoto, da una fama ancora più grande e assaltarono i posti fortificati, provocando panico con il loro attacco. E mentre i vili, che si nascondevano dietro la maschera della prudenza, consigliavano di ripiegare al di qua della Bodotria e di ritirarsi prima di essere respinti, Agricola riceve la notizia che i nemici stavano per piombargli addosso, divisi in diverse colonne. Per non trovarsi accerchiato da nemici superiori di numero ed esperti dei luoghi, suddivide anch'egli l'esercito in tre parti e marcia loro incontro.

Trova ripetizioni online e lezioni private