Tacito - Agricola - 19

Versione originale in latino


Ceterum animorum provinciae prudens, simulque doctus per aliena experimenta parum profici armis, si iniuriae sequerentur, causas bellorum statuit excidere. A se suisque orsus primum domum suam coercuit, quod plerisque haud minus arduum est quam provinciam regere. Nihil per libertos servosque publicae rei, non studiis privatis nec ex commendatione aut precibus centurionem militesve adscire, sed optimum quemque fidissimum putare. Omnia scire, non omnia exsequi. Parvis peccatis veniam, magnis severitatem commodare; nec poena semper, sed saepius paenitentia contentus esse; officiis et administrationibus potius non peccaturos praeponere, quam damnare cum peccassent. Frumenti et tributorum exactionem aequalitate munerum mollire, circumcisis quae in quaestum reperta ipso tributo gravius tolerabantur. Namque per ludibrium adsidere clausis horreis et emere ultro frumenta ac luere pretio cogebantur. Divortia itinerum et longinquitas regionum indicebatur, ut civitates proximis hibernis in remota et avia deferrent, donec quod omnibus in promptu erat paucis lucrosum fieret.

Traduzione all'italiano


D'altra parte Agricola, ben conoscendo i sentimenti della provincia e insieme convinto, per l'altrui esperienza, che a poco servono le armi se si lasciano vive le ingiustizie, decise di sradicare le cause della guerra. Cominciò da sé e dai suoi dipendenti, e come primo gesto, tenne a freno il proprio séguito, cosa per molti altrettanto ardua che governare una provincia. Evitava di affidare a liberti e schiavi i pubblici affari, non prendeva a suo servizio centurioni o soldati sulla base di simpatie personali, di raccomandazioni o di pressioni, ma riteneva degni di fiducia solo i migliori. Era al corrente di tutto, ma non sempre interveniva: indulgente verso le piccole mancanze, si mostrava severo verso le colpe più gravi; senza ricorrere sempre a punizioni, si accontentava più spesso del pentimento. Preferiva affidare incarichi politici e amministrativi a uomini che non avrebbero commesso mancanze piuttosto che punirli dopo il fallo. Alleggeriva il peso della riscossione delle imposte, in frumento e denaro, con l'equa ripartizione degli oneri, dopo aver sradicato sistemi che, escogitati a fini di lucro, erano più invisi dei tributi stessi. In precedenza infatti si obbligavano per scherno i Britanni a far la fila davanti ai granai chiusi e a ricomprare il frumento con sovrapprezzo. Si prescriveva loro la vendita del grano attraverso percorsi scomodi in regioni lontane, sicché la popolazione, nonostante la vicinanza dei campi romani, era costretta a trasportarlo in luoghi distanti e difficilmente raggiungibili, e così fino a che ciò che doveva essere comodo per tutti servisse ad arricchire solo poche persone.

Trova ripetizioni online e lezioni private