Traduzione di Paragrafo 21, Libro 4 (Caligula) di Svetonio

Versione originale in latino


Opera sub Tiberio semiperfecta, templum Augusti theatrumque Pompei, absolvit. Incohavit autem aquae ductum regione Tiburti et amphitheatrum iuxta Saepta, quorum operum a successore eius Claudio alterum peractum, omissum alterum est. Syracusis conlapsa vetustate moenia deorumque aedes refectae. Destinaverat et Sami Polycratis regiam restituere, Mileti Didymeum peragere, in iugo Alpium urbem condere, sed ante omnia Isthmum in Achaia perfodere, miseratque iam ad dimetiendum opus primipilarem.

Traduzione all'italiano


Portò a termine i monumenti incominciati sotto Tiberio: il tempio di Augusto e il teatro di Pompeo. D'altra parte fece cominciare un acquedotto nella zona di Tivoli e un anfiteatro pressò il recinto delle elezioni: la prima di queste opere fu portata a termine dal suo successore Claudio, la seconda fu abbandonata. A Siracusa fece ricostruire le mura e i templi degli dei che il tempo aveva distrutto. Aveva anche progettato di restaurare il palazzo di Policrate a Samo, di terminare il tempio di Apollo Didimo a Mileto, di fondare una città sull'arco alpino, ma prima di tutto di tagliare l'istmo in Acaia e già era stato mandato sul luogo un primipilo per prendere le misure di questo lavoro.