Traduzione di Paragrafo 46, Libro 3 (Tiberius) di Svetonio

Versione originale in latino


Pecuniae parcus ac tenax comites peregrinationum expeditionumque numquam salario, cibariis tantum sustentavit, una modo liberalitate ex indulgentia vitrici prosecutus, cum tribus classibus factis pro dignitate cuiusque, primae sescenta sestertia, secundae quadringenta distribuit, ducenta tertiae, quam non amicorum sed Graecorum appellabat.

Traduzione all'italiano


Parsimonioso e avaro, non assegnò mai una paga ai compagni dei suoi viaggi e delle sue spedizioni, ma si limitò a provvedere al loro nutrimento; una volta soltanto si mostrò generoso nei loro confronti, ma a spese del suo patrigno, e suddividendoli in tre classi, secondo il rango di ciascuno, distribuì seicentomila sesterzi alla prima, quattrocentomila alla seconda e duecentomila a quelli della terza, che chiamava non degli amici, ma dei greci.