Traduzione di Paragrafo 11, Libro 11 (Titus) di Svetonio

Versione originale in latino


Excessit in eadem qua pater villa Id. Septb. Post biennium ac menses duos diesque XX Quam successerat patri, altero et quadragesimo aetatis anno. Quod ut palam factum est, non secus atque in domestico luctu maerentibus publice cunctis, senatus prius quam edicto convocaretur ad curiam concurrit, obseratisque adhuc foribus, deinde apertis, tantas mortuo gratias egit laudesque congessit, quantas ne vivo quidem umquam atque praesenti.

Traduzione all'italiano


Morì nella stessa casa di campagna dove era spirato suo padre, il giorno delle idi di settembre, due anni, due mesi e venti giorni dopo essergli succeduto nel quarantaduesimo anno d'età. Quando si sparse la notizia, tutti i cittadini si dolsero pubblicamente come se avessero perduto qualcuno dei loro. Il Senato si precipitò verso la curia, senza attendere di essere convocato da un editto e, fattosi aprire le porte che erano ancora chiuse, rese al defunto numerosi atti di ringraziamento e gli prodigò tante lodi quante non gliene aveva mai fatte da vivo, in sua presenza.