Petronio - Satyricon - 139 - (sezione 2)

Incompleto

Versione originale in latino


“Non solum me numen et implacabile fatum
persequitur, Prius Inachia Tirynthius ira
exagitatus onus caeli tulit, ante profanus
Laomedon,gemini satiavit numinis iram,
Iunonem Pelias sensit, tulit inscius arma
Telephus, et regnum Neptuni pavit Ulixes.
Me quoque per terras, per cani Nereos aequor
Hellespontiaci sequitur gravis ira Priapi”.

Traduzione all'italiano


“Non me soltanto un nume e il fato implacabile incalza.
Già pria perseguitato da collera inachia il Tirinzio
resse il peso del cielo,già prima dissacrato il suo voto
risarcì Laomedonte lo sdegno di un gemino nume,
provò Pelia Giunone,il colpo dell’arma inatteso
su Telefo discese, e in mar temè Ulisse Nettuno.
Ma pure per le terre, del bianco Nereo per la piana
l’ellespontiaco incalza con l’ira sua grave Priapo”.

Trova ripetizioni online e lezioni private
Amore e sessualità, quello che non sai sulla tua sicurezza

Lascia un messaggio ai conduttori Vai alla pagina TV