Alcune caratteristiche della villa - (Vitruvio) - Versioni Varie

Versione originale in latino


Non sunt inutilia praesepia extra culina in aperto, cum enim in hieme anni sereno caelo in praesepia agricolae boves traducunt ut ad solem pabulum capiant.Horrea, fenilia,farraria,pistrina extra villam faciunt,ut ab ignis periculo sint villae tutae.Omnia villae aedificia luminosa sunt quod paries nullius vicini potest obstare(potest obstare= può essere d'ostacolo), in urbe autem aut communium parietum altitudines aut angustiae loci faciunt obscuritates.

Traduzione all'italiano


Non sono superflue le stalle all'aperto fuori dalla cucina difatti durante l'inverno con il cielo sereno i contadini trasferiscono i bovini nelle stalle affinché assumano il pascolo al sole. Creano depositi, i fienili, le panetterie fuori dalla dimora affinché le dimore siano protette dal rischio del fuoco. Qualsiasi abitazione è un edificio luminoso siccome il muro di un limitrofo può essere d'ostacolo, nella città al contrario o le altezze di muri comuni e del posto stretto creano ombre.

Trova ripetizioni online e lezioni private