Un filosofo in campagna - Versioni Varie

Versione originale in latino


Aegre tolerans urbis vitam strepentem, per agros philosophus libenter ambulabat librum legens. Agricolas arantes, pueros ludentes,haedos salientes laete spectabat. Piscatores,in fluvii ripis sedentes,tempus tranquille absumebant; venatores volitantium avium agmina patienter exspectabant, coelum suspicientes. Errantibus per villas agricolae poma libenter praebebant. Sed philosophum per agros ambulantem agricolae stulti deridebant,librum eius videntes:in campis quoque vita morosa est.

Traduzione all'italiano


Sopportando malvolentieri la vita rumoreggiante della città un filosofo marciava per i campi liberamente sfogliando un libro. Guardava felice i contadini che aravano i giovani che si divertivano, i capri che salivano. I pescatori, sedendo sulla riva del fiume trascorrevano serenamente il tempo, i cacciatori attendevano meticolosamente gli stormi di uccelli osservando il cielo. I contadini a quelli che marciavano per le case concedevano volentieri i frutti. Però gli stupidi contadini schernivano il filosofo che marciava per i campi, guardando il suo libro: pure nei campi la vita è chiassosa.