Il nodo di Gordio - Versioni Varie

Versione originale in latino


Alexander vehiculum quo Gordius vectus erat aspexit. Notabile erat iugum adstrictum compluribus nodis in semetipsos implicatis et celantibus nexus. Antiqua oracula cecinerant eum Asia potiturum esse qui inexplicabile vinculum solvisset. Tum animo regis cupido incessit oraculi sortem implendi. Circa regem erat et Phrygum turba et Macedonum illa expectatione suspensa haec sollicita temerari regis fiducia. Ille nequaquam diu luctatus cum latentibus nodis: "Nihil inquit interest quomodo solvantur." Igitur gladio ruptis omnibus nodis oraculi sortem vel elusit vel implevit.

Traduzione all'italiano


Alessandro guardò il carro con il quale Gordio venne trasportato. Era considerevole il giogo, legato in molti nodi, in legami stessi aggrovigliati e celati. Gli antichi oracoli avevano narrato che colui che avesse slegato il nodo inticato avrebbe dominato l'Asia. Così andò incontro allo spirito bramoso del re all'opportunità di accontentare l'oracolo. Presso al re vi era sia una folla di Frigi e di Macedoni; quella era angosciata dalla riuscita; questa era vigile per la coraggiosa fede del sovrano. Quello, avendo
combattuto a lungo inutilmente con i nodi celati, affermò: "Non mi interessa niente di come siano slegati." Perciò, spezzati tutti i nodi con la spada, eluse e colmò il presagio dell'oracolo.

Trova ripetizioni online e lezioni private