Alessandro Magno - Versioni Varie

Versione originale in latino


Decessit Alexander, mensem unum, annos tres et triginta natus; vir supra humanam potentiam magnitudine animi praeditus. Puer acerrimis litterarum studiis eruditus fuit. Per quinquennium usus est Aristotele, philosopho praestantissimo, magistro cum tandem imperium accepisset, tantam militibus suis fiduciam fecit, ut, illo praesente, nullius hostis arma timerent. Nullum hostem invictum reliquit; nullam urbem absedit quam non expugnavisset. Victus denique est non virtute hostile, sed morbo extiabili.

Traduzione all'italiano


Alessandro morì a 33 anni e un mese, uomo dotato di forza d’animo al di là della misura umana. Giovane di ingegno acutissimo, fu istruito negli studi della letteratura.
Per 5 anni si avvalsa di Aristotele, prestantissimo filosofo, come maestro, infine quando prese l’impero (dopo aver prese l’impero), ispirò tanta fiducia ai suoi soldati, che, egli presente, non temevano le armi di nessun nemico. Non lasciò vinto nessun nemico; non assediò nessuna città che non avesse espugnato. Infine fu vinto non dal valore nemico, ma da una malattia mortale.