18 - 1 - E giustizia fu fatta (una volta tanto) - Scrinium

Versione originale in latino


Lupus et agnus inimici semper fuerunt et erunt. Ferus lupus in densa atqueobscura silva habitabat, ut diu noctque haedorum et agnorum stabula visitabat ac saeve vexabat. Olim timidus et parvus agnus in vicino prato sine cura currebat et ludebat. Repente lupus famelicus agnum vidit. Tum agnus, maxime axanimus ac tremebundus, multis lacrimis vita implorat. At lupus, famelicus et saevus, misericordiam et vota ignorat et miserum angum repente dilaniat ac devorat. interea stabuli dominus misera agni lamenta audivit ac statim agricolas propinquos assidue advocavit. Tum seduli agricolae cum baculis et armis accurrerunt ac saevum lupum necaverunt.

Traduzione all'italiano


Lupo e agnello furono e saranno sempre nemici. Il lupo selvaggio viveva nel denso e oscuro bosco, e lungamente di notte visitava le dimore delle capre e degli agnelli. Un tempo il piccolo e timido agnello correva e giocava in un preto vicino senza cura. Improvvisamente il famelico lupo vide l'agnello. Allora l'agnello assai impaurito e tremolante chiese salvezza con molte suppliche. Il lupo, famelico e feroce, ignora le misericordie e le preghiere e allora dilania e divora il misero agnello. Nel frattempo il padrone della dimora ascoltò i miseri lamenti dell'agnello e subito chiamò assiduamente i contadini vicini. Allora i diligenti contadini con i bastoni e le armi accorsero e uccisero il feroce lupo.

Trova ripetizioni online e lezioni private