18 - 5 - Il dio degli oceani - Nova Lexis

Versione originale in latino


Neptunus, clarus Saturni et Rheae filius, firmum pelagi imperium habebat; deus marinus alti pelagi et rapidorum fluviorum aquarum dominus et patronus putabatur; neptunus marino carro vehebatur; ab equis marinis de carrus trahebatur. Neptunus turbidades procellas morvebat et sedabat. a graecis et romanis neptuno sacra temola et purae arae in insulis, promuntoriis et maritimis oris aedificabuntur, pulchrae dei statuae in stadiis et in circo collocabuntur; deo marino rubustus taurus saepe in sacrificiis immolabitur.

Traduzione all'italiano


Nettuno, illustre figlio di Saturno e Rea, aveva il dominio dei mari; era considerato il dio del mare signore e padrone delle acque dell'alto mare e dei veloci fiumi; Nettuno era condotto in giro da una carrozza marino, la carrozza era trainata da cavalli marini. Nettuno muoveva e asserenava le turbolenze delle tempeste. Da Greci e Romani in onore a Nettuno sacri santuari erano costruiti e bei altari sulle isole, sulle penisole e nelle caverne marine, furono poste nello stadio e nel circo sublimi statue del dio; al dio marino si sacrificava molte volte in offerta un imponente bue.

Trova ripetizioni online e lezioni private