195 - 4 - L'importanza dell'amicizia - Littera Litterae

Versione originale in latino


Epistulas ad me perferendas tradidisti, ut scribis, amico tuo: deinde admones me ne omnia cum eo ad te pertinentia communicem, quia non soleas ne ipse quidem id facere; ita eadem epistula illum et dixisti amicum et negasti. Si aliquem amicum existimas cui non tantundem credis quantum tibi, vehementer erras. Tu vero omnia cum amico delibera, sed de ipso prius: post amicitiam credendum est, ante amicitiam iudicandum. Diu cogita an tibi in amicitiam aliquis recipiendus sit. Deinde toto illum pectore admitte; tam audaciter cum illo loquere quam tecum. Tu quidem ita vive ut nihil tibi committas nisi quod committere etiam inimico tuo possis; sed quia interveniunt quaedam quae consuetudo fecit arcana, cum amico omnes curas, omnes cogitationes tuas misce. Fidelem si putaveris, facies; nam quidam fallere docuerunt dum timent falli, et illi ius peccandi suspicando fecerunt.

Traduzione all'italiano


Come mi scrivi, hai dato a un tuo amico delle lettere da consegnarmi; poi però mi inviti a non discutere con lui di tutto quello che ti riguarda, poiché tu stesso non sei solito farlo; così nella stessa lettera hai affermato e poi negato che quello è tuo amico. Se consideri amico qualcuno di cui non ti fidi tanto quanto di te stesso, sbagli sommamente. Tu certo decidi tutto con l’amico, ma prima decidi di lui stesso; dopo è necessario credere nell’amicizia, ma prima bisogna valutarla. Pensa a lungo se è il caso che tu accolga qualcuno in amicizia. Poi accettalo con tutto il cuore; parla tanto apertamente con lui quanto con te stesso. Tu certamente vivi così da non confidare niente a te che tu non possa confidare anche ad un tuo nemico; ma poichè avvengono cose che è abitudine tenere nascoste, condividi con l’amico tutti gli affanni, tutti i pensieri. Se lo avrai giudicato fidato, lo renderai anche tale. Infatti alcuni (uomini) insegnano a ingannare mentre temono di essere ingannati, e loro stessi, sospettando, autorizzano ad agire disonestamente.