164 - 39 - Scene di famiglia - Lingua Viva

Versione originale in latino


Antiquis temporibus Romani patres familias uxoribus, liberis suis ac servis severo arbitrio imperabant. In sacrificiis deis et deabus semper opimas victimas praebebant ac immolabant, et sacra rite perpetrabant. Patrimonium a patre familias administrabatur, officia autem vitae domesticae a matrona eiusque ancillis explebantur. Saepe uxores cum suis ancillis in villae atrio per multas horas lanam texebant vestibus propinquorum qui domi habitabant. Interdum vespere a matribus toga praetexta filiis et filiabus familiae parabatur, vel vestis aspera a mulieribus texebatur servis domesticis, quibus saepe domini superbe imperabant. Saepe pater familias luxuriam molestum detrimentum censebat,sed liberis suis ad eorum necessitates voluptatesque pecuniam tribuebat.

Traduzione all'italiano


Nei tempi antichi i padri di famiglia Romani comandavano le mogli, i loro figli e gli schiavi con ordini severi. Nei sacrifici agli dei e alle dee, offrivano e sacrificavano sempre le vittime feconde e compivano i riti sacri. Dal padre di famiglia era amministrato il patrimonio, mentre le funzioni della vita domestica erano compiute dalla matrona e dalle sue ancelle. Spesso le mogli con le loro ancelle tessevano per molte ore la lana nell'atrio della villa per i vestiti dei parenti che abitavano in casa. Intanto di sera la toga era preparata dalla madre di famiglia ai figli e alle figlie oppure la veste ruvida era tessuta dai servi. Spesso il padre di famiglia giudicava la lussuria una grave perdita, ma ai suoi figli donava il denaro per le loro necessità e per i loro godimenti.

Trova ripetizioni online e lezioni private