609 - 15 - Il saggio non si preoccupa del luogo della sepoltura (Cicerone) - Latino di Base

Versione originale in latino


Socrates, cum de immortalitate animi diu disputavisset, cum moriendi tempus ei venit, rogatus est a discipulo Critone ubi et quomodo sepeliri vellet. Tum: “Multam vero – inquit – operam frustra consumpsi; tibi enim non persuasi me hinc avolaturum (esse) neque hic mei quicquam relicturum”. Quo responso Socrates ostendit se de sepultura minime sollicitum esse.
Diogenes autem proici se iussit inhumatum, cum mortuus esset. Tum amici: “Num volucribus ac feris te proiciemus?”. “Bacillum – inquit Diogenes – apud me ponite, ut eo impediam quonimus ferae me lanient.”. “Quomodo poteris? - Inquiunt illi – Non enim senties!”. Tum ille: “Quid igitur mihi ferarum laniatus oberit, si nihil sentiam?”.
Anaxagoras, cum Lampsaci moreretur, rogatus est ab amicis velletne Clazomenas, patriam suam, post mortem ferri. “Necesse non est – inquit – undique enim ad inferos tantundem viae est.”.

Traduzione all'italiano


Socrate, avendo discusso a lungo sull'immortalità dell'anima, quando venne il tempo di morire, fu interrogato dal discepolo Critone su dove e come volesse essere seppellito. Allora: “Davvero molta – disse – fatica invano ho sprecato; infatti non ti ho convinto che me ne andrò di qui e non lascerò qui nulla di me”. Con questa risposta Socrate mostrò che non era preoccupato affatto della sepoltura. Diogene invece ordinò che fosse lasciato insepolto, quando fosse morto. Allora gli amici: “Forse ti lasceremo agli uccelli e alle bestie?”. “Un bastone – disse Diogene – ponete vicino a me, affinché impedisca che le bestie mi divorino”. “Come potrai – dissero quelli – Non sentirai niente!”. Allora quello: “perché dunque mi nuoceranno i morsi delle fiere, se non sentirò nulla?”.
Anassagora, morendo a Lampsaco, fu interrogato dagli amici se volesse essere portato a Clazomene, patria sua, dopo la morte. “Non è necessario – disse – infatti da ogni luogo la via per gli inferi è la stessa.”

Trova ripetizioni online e lezioni private