63 - 24 - I Germani - La Lingua delle Radici

Versione originale in latino


Germania terra aspera et foeda erat. Nam magnae et obscurae erant silvae, horrida loca inculta, parum (=poco) frugiferi agri, iniucundum caelum et asperi venti. Germanis incolis caerulei oculi et flavi capilli erant eique(=ed essi) in parvis casis habitabant; casas non saxo, sed ligno aedificabant. Deos non in templis adorabant, sed in silvis. Germani, gloriae et praedae avidi, crebra bella cum finitimis gerebant et interdum feminae saucios curabant mortuosque sepeliebant. Romani copias in Germaniam mittunt et terras in ripa sinistra fluvii Rheni occupant; terrae enim in ripa dextera fere semper liberae erunt.

Traduzione all'italiano


La Germania era una terra aspra e avversa. Infatti, i boschi erano grandi e oscuri, orridi luoghi incolti, campi poco fertili, cielo sgradevole e venti avversi. Gli abitanti germanici avevano occhi azzurri e capelli biondi ed essi abitavano in piccole case; edificavano case non con la roccia ma col legno. Non adoravano gli dei in templi ma nei boschi. I Germani, avidi di gloria e bottino, combattevano sovente guerre con i vicini e intanto le femmine curavano i feriti e seppellivano i morti. I Romani mandano le milizie in Germania e occupano le terre sulla riva sinistra del fiume Reno; infatti, le terre sulla riva destra saranno quasi sempre libere.

Trova ripetizioni online e lezioni private