355 - 4 - Perché difendere Archia - Esperienze di Traduzione (E. T.)

Versione originale in latino


Quod si ipsi haec neque attingere neque sensu nostro gustare possemus tamen ea mirari deberemus etiam cum in aliis videremus. Quis nostrum tam animo agresti ac duro fuit ut Rosci morte nuper non commoveretur? qui cum esset senex mortuus tamen propter excellentem artem ac venustatem videbatur omnino mori non debuisse. Ergo ille corporis motu tantum amorem sibi conciliarat a nobis omnibus: nos animorum incredibilis motus celeritatemque ingeniorum neglegemus? Quotiens ego hunc Archiam vidi, iudices, quotiens ego hunc vidi, cum litteram scripsisset nullam, magnum numerum optimorum versuum de eis ipsis rebus quae tum agerentur dicere ex tempore! Quotiens revocatum eandem rem dicere, commutatis verbis atque sententiis! Quae vero adcurate cogitateque scripsisset, ea sic vidi probari, ut ad veterum scriptorum laudem perveniret. Hunc ego non diligam? non admirer? non omni ratione defendendum putem!

Traduzione all'italiano


E se non possiamo toccare proprio noi né provare con il nostro senso gli studi letterari, tuttavia dovremmo ammirarli, anche vedendoli in altri. Chi di noi è stato di animo tanto rozzo e insensibile da non essere stato commosso dalla morte di Roscio? Lui che, morto perché era vecchio, tuttavia sembrava non dovesse morire del tutto grazie alla superba arte e alla bellezza. Dunque quello si era procurato da tutti noi attraverso l'atteggiamento del corpo un affetto tanto grande; noi trascureremo (dovremmo trascurare) l’incredibile moto dello spirito e agilità della mente? Quante volte io ho visto questo Archia, o giudici, quante volte l’ho visto, quando non aveva scritto neanche una parola, improvvisare un gran numero di ottimi versi sugli stessi argomenti, che allora venivano trattati! Quante volte (l’ho visto) invitato a ripetere la stessa cosa con altre parole e frasi! E (se) certamente trascriveva queste cose accuratamente e con riflessione, ho giudicato che esse fossero così gradite, da giungere alla lode di anziani scrittori. Io non dovrei apprezzarlo? Non dovrei ammirarlo? Non dovrei pensare di doverlo difendere in ogni maniera?