Traduzione di Favola 8 - Vipera nell'officina del fabbro, Libro 4 di Fedro

Versione originale in latino


Mordaciorem qui improbo dente adpetit,
hoc argumento se describi sentiat.
In officinam fabri venit vipera.
Haec, cum temptaret si qua res esset cibi,
limam momordit. Illa contra contumax,
“Quid me,” inquit, “stulta, dente captas laedere,
omne adsuevi ferrum quae conrodere?

Traduzione all'italiano


Chi morde con dente maligno uno ancora più mordace,
sappia che si troverà descritto in quanto segue.
Una vipera entrò nell’officina d’un fabbro
e, mentre cercava se c’era qualcosa da mangiare,
morse una lima. Quella, dura, dal canto suo, disse: «Perché,
sciocchina, vuoi ferire con i denti proprio me
che sono avvezza a rosicchiare qualunque oggetto di ferro?».