Traduzione di Paragrafo 4 - Alessandro ed il soldato assiderato (sezione 15), Libro 8 di Curzio Rufo

Versione originale in latino


[...] Forte Macedo gregarius miles seque et arma male sustentans, tamen in castra pervenerat; quo viso rex, quamquam ipse tum maxime admoto igne refovebat artus, ex sella sua exiluit, torpentemque militem et vix compotem mentis demptis armis in sua sede iussit considere. [...]

Traduzione all'italiano


[...] Per caso un soldato semplice macedone, sorreggendo con difficoltà sé e le sue armi, giunse tuttavia all'accampamento; il re quando lo vide, nonostante riscaldava le membra con un fuoco che gli avevano appena portato, saltò su dalla sedia e ordinò al soldato intorpidito e a stento padrone di sé di sedersi al suo posto. [...]

Trova ripetizioni online e lezioni private