Cicerone - Pro Archia - 5

Testo latino e traduzione versione da Cicerone, Pro Archia, 5.

Versione originale in latino


Erat Italia tunc plena Graecarum artium ac disciplinarum, studiaque haec et in Latio vehementius tum colebantur quam nunc eisdem in oppidis, et hic Romae propter tranquillitatem rei publicae non neglegebantur. Itaque hunc et Tarentini et Regini et Neopolitani civitate ceterisque praemiis donarunt; et omnes, qui aliquid de ingeniis poterant iudicare, cognitione atque hospitio dignum existimarunt. Hac tanta celebritate famae cum esset iam absentibus notus, Romam venit Mario consule et Catulo. Nactus est primum consules eos, quorum alter res ad scribendum maximas, alter cum res gestas tum etiam studium atque auris adhibere posset. Statim Luculli, cum praetextatus etiam tum Archias esset, eum domum suam receperunt. Sic etiam hoc non solum ingeni ac litterarum, verum etiam naturae atque virtutis, ut domus, quae huius adulescentiae prima fuit, eadem esset familiarissima senectuti.

Traduzione all'italiano


A quel tempo in Italia si coltivava con passione la cultura greca: nelle
città del Lazio ci si dedicava a quello studio con maggiore dedizione di
quanto si faccia oggi nelle stesse località, e anche qui a Roma, città
allora tranquilla sotto il profilo politico. Ecco perché gli abitanti di
Taranto, Reggio e Napoli concessero ad Archia il diritto di cittadinanza e
altri riconoscimenti: chiunque fosse in grado di apprezzare le persone di
talento, desiderava vivamente conoscerlo e ospitarlo in casa sua. Con
questa fama che si era diffusa ovunque, anche in luoghi da lui mai
visitati, arrivò a Roma al tempo del consolato di Mario e Catulo. Strinse
subito amicizia con questi due uomini politici che, con il racconto delle
loro gesta, gli potevano suggerire materiale utile per comporre; per di
più, Catulo rivelava anche interesse e predisposizione per la poesia. Poco
dopo, quando ancora Archia era adolescente, entrò a far parte della
cerchia dei Luculli. Anche in questa circostanza dimostrò talento e
cultura, ma si distinse soprattutto per le buone qualità del suo
carattere: non per nulla questa famiglia, a lui così vicina durante la
giovinezza, gli è ancora oggi assai legata, benché siano trascorsi
parecchi anni.

Trova ripetizioni online e lezioni private