Cicerone - Pro Archia - 21

Testo latino e traduzione versione da Cicerone, Pro Archia, 21.

Versione originale in latino


Mithridaticum vero bellum, magnum atque difficile et in multa varietate terra marique versatum, totum ab hoc expressum est: qui libri non modo L. Lucullum, fortissimum et clarissimum virum, verum etiam populi Romani nomen inlustrant. Populus enim Romanus aperuit Lucullo imperante Pontum, et regiis quondam opibus et ipsa natura et regione vallatum: populi Romani exercitus, eodem duce, non maxima manu innumerabilis Armeniorum copias fudit: populi Romani laus est urbem amicissimam Cyzicenorum eiusdem consilio ex omni impetu regio atque totius belli ore ac faucibus ereptam esse atque servatam: nostra semper feretur et praedicabitur L. Lucullo dimicante, cum interfectis ducibus depressa hostium classis, et incredibilis apud Tenedum pugna illa navalis: nostra sunt tropaea, nostra monimenta, nostri triumphi. Quae quorum ingeniis efferuntur, ab eis populi Romani fama celebratur.

Traduzione all'italiano


Archia ha già raccontato tutta la grande, difficile guerra contro
Mitridate, svoltasi, tra alterne vicende, per terra e per mare. Il libro
pone in ottima luce non solo Lucio Lucullo, uomo molto forte e famoso, ma
anche il nome del popolo romano. È stato infatti l'esercito di Roma agli
ordini di Lucullo ad aprire la via del Ponto, un tempo difeso dalla natura
stessa dei luoghi e dalle forze armate del re; guidato dallo stesso
comandante, è stato l'esercito del popolo romano a sbaragliare con poche
truppe le innumerevoli forze degli Armeni; è vanto del popolo romano avere
salvato dagli attacchi del re la città amica di Cizico per l'avvedutezza
dello stesso Lucullo, e averla strappata dalle fauci insaziabili di una
guerra feroce; sempre sarà detta nostra e sarà celebrata quella
incredibile battaglia navale presso Tenedo - anche là combatteva Lucio
Lucullo - nella quale la flotta nemica fu affondata e uccisi tutti i
comandanti. Nostri sono i trofei, nostri i monumenti, nostri i trionfi. E
quelli che con la loro arte esaltano queste imprese, celebrano la gloria
del popolo romano.

Trova ripetizioni online e lezioni private