Traduzione di Paragrafo 2, Actio 2 Libro 4 di Cicerone

Versione originale in latino


Magnum videor dicere: attendite etiam quem ad modum dicam. Non enim verbi neque criminis augendi causa complector omnia: cum dico nihil istum eius modi rerum in tota provincia reliquisse, Latine me scitote, non accusatorie loqui. Etiam planius: nihil in aedibus cuiusquam, ne in <hospitis> quidem, nihil in locis communibus, ne in fanis quidem, nihil apud Siculum, nihil apud civem Romanum, denique nihil istum, quod ad oculos animumque acciderit, neque privati neque publici neque profani neque sacri tota in Sicilia reliquisse.

Traduzione all'italiano


Sembra che io esageri: prestate attenzione anche a come lo dico. Infatti non abbraccio tutte le cose per accrescere il discorso né il crimine. Quando dico che costui in tutta la provincia non ha lasciato nulla di questo tipo, sappiate che io parlo Latino e non in modo accusatorio. Parlo anche più chiaramente: non ha lasciato niente nelle case di nessuno, neppure in quelle di un ospite, nulla nei luoghi pubblici, neppure nei templi, niente presso un Siculo, niente presso un cittadino romano; infine nulla che sia capitato sotto i suoi occhi e nei suoi desideri, né di privato, né di pubblico, né di profano, né di sacro in tutta la Sicilia.

Trova ripetizioni online e lezioni private