Traduzione di Paragrafo 20 - Traduzione 2, Oratio 4 di Cicerone

Versione originale in latino


Ego, quanta manus est coniuratorum, tantam me inimicorum multitudinem suscepisse video, sed eam turpem iudico et infirmam et abiectam. Tantam laudem, quanta vos me vestris decretis honestastis, nemo est assecutus: ceteris enim bene gesta re publica laudes tribuistis, mihi uni conservata re publica hanc gratulationem decrevistis. Sit Scipio clarus ille, cuius consilio atque virtute Hannibal in Africam redire atque Italia decedere coactus est; ornetur eximia laude alter Africanus, qui duas hurbes huic imperio infestissimas, Carthaginem Numantiamque delevit; habeatur vir egregius Paulus ille, cuius currum rex potentissimus quondam et nobilissimus, Perses, honestavit; sit aeterna gloria Marius, qui bis Italiam obsidione et metu servitutis liberavit; anteponatur omnibus Pompeius, cuius res gestae atque virtutes iisdem regionibus ac terminis continentur, quibus solis cursus (continetur): erit profecto inter horum laudes aliquid loci nostrae gloriae.

Traduzione all'italiano


Io vedo che ho raccolto tanta moltitudine di nemici, quanto grande è la schiera dei congiurati, ma la reputo turpe e debole ed abietta. Nessuno ha conseguito tanta lode quanta (quella con cui) voi mi avete onorato con i vostri decreti: infatti ad altri avete attribuito onori per le buone imprese per lo Stato, solo a me avete decretato questo ringraziamento, una volta salvato lo Stato. Sia pure celebre il famoso Scipione, per i cui senno e virtù Annibale fu obbligato a tornare in Africa e lasciare l'Italia; sia onorato con un'eccellente lode l'altro africano, che distrusse due città molto ostili a questo dominio, Cartagine e Numanzia; sia il famoso Paolo stimato uomo egregio, il cui carro Perseo, re una volta potentissimo ed illustrissimo, ornò; sia Mario, che liberò l'Italia sia dall'assedio che dalla paura della schiavitù, di gloria eterna; sia Pompeo posto davanti a tutti, le cui imprese e virtù sono contenute dalle stesse regioni e confini da cui è delimitato il corso del sole: si creerà un po' di posto per la (nostra) mia gloria tra le lodi di questi.