Traduzione di Paragrafo 5, Filippica 6 di Cicerone

Incompleto

Versione originale in latino


Itaque, quod paulo ante feci in senatu, faciam apud vos. Testificor, denuntio, ante praedico nihil M.Antonium eorum quae sunt legatis mandata, facturum, vastaturum agros, Mutinam obsessurum, dilectus, qua possit, habiturum. Is est enim ille, qui semper senatus iudicium et auctoritatem, semper voluntatem vestram potestatemque contempserit. [...]

Traduzione all'italiano


Pertanto, ciò che poco prima ho fatto in senato, lo farò presso di voi. Testimonio, notifico, preannuncio (prima) che Marco Antonio non farà nessuna delle cose che sono state ordinate dai delegati, che devasterà i campi, assedierà Modena, avrà diletti, come possa. Tale è infatti quella, che sempre il giudizio e l'autorità del senato, sempre la vostra volontà e il vostro potere ha trascurato. [...]