Traduzione di Paragrafo 2, Filippica 6 di Cicerone

Incompleto

Versione originale in latino


Eo die primum, Quirites, fundamenta sunt iacta rei publicae; fuit enim longo intervallo ita liber senatus, ut vos aliquando liberi essetis. Quo quidem tempore, etiamsi ille dies vitae finem mihi adlaturus esset, satis magnum ceperam fructum, cum vos universi una mente atque voce iterum a me conservatam esse rem publicam conclamastis. [...]

Traduzione all'italiano


Quel giorno in primo luogo, Quiriti, sono state gettate le fondamenta dello stato; infatti dopo lungo tempo il senato fu così libero, che voi eravate una buona volta liberi. Ma in quel tempo, sebbene quel giorno stesse per portarmi la fine della vita, avevo preso un frutto abbastanza grande, quando voi tutti con una sola mente e una sola voce proclamaste che io avevo di nuovo salvato lo stato. [...]