Traduzione di Paragrafo 1 - Cicerone espone al popolo le deliberazioni prese dal senato, Filippica 6 di Cicerone

Versione originale in latino


Audita vobis esse arbitror, Quirites, quae sint acta in senatu, quae fuerit cuiusque sententia. Res enim ex Kalendis Ianuariis agitata paulo ante confecta est minus quidem illa severe, quam decuit, non tamen omnino dissolute. Mora est adlata bello, non causa sublata. Quam ob rem, quod quaesivit ex me P.Apuleius, homo et multis officiis mihi et summa familiaritate coniunctus et vobis amicissimus, ita respondebo, ut ea, quibus non interfuistis, nosse possitis. Causa fortissimis optimisque consulibus Kalendis Ianuariis de re publica primum referendi fuit ex eo, quod XIII Kalendas Ian. senatus me auctore decrevit.

Traduzione all'italiano


Credo che voi abbiate udito, Quiriti, che cosa sia stato discusso in senato, e quale sia stata l'opinione di ciascuno. La cosa infatti, quella messa in movimento poco prima delle Calende di Gennaio, fu portata a termine di certo meno intransigentemente di quanto sarebbe stato conveniente, tuttavia non del tutto fiaccamente. Si è apportato un indugio alla guerra, ma non se ne è eliminata la causa. Per la qual cosa poiché interrogò me Publio Apuleio, sono a me legato da molti favori e da grandissima amicizia e a voi molto amico, così risponderò, che possiate essere messi al corrente di decisioni cadute dal cielo cui non avete preso parte. Il motivo per i fortissimi e ottimi consoli di fare dapprima una relazione sullo stato alle Calende di Gennaio scaturì da quello che il 20 dicembre il senato decise su mio consiglio.