Traduzione di Epistola 1, Libro 3 di Cicerone

Testo latino e traduzione versione da Cicerone, Epistulae ad Atticum, 3, 1.

Versione originale in latino


CICERO ATTICO SAL.

Cum antea maxime nostra interesse arbitrabar te esse nobiscum, tum vero, ut legi rogationem, intellexi ad iter id quod constitui nihil mihi optatius cadere posse quam ut tu me quam primum consequerere, ut, cum ex Italia profecti essemus, sive per Epirum iter esset faciendum, tuo tuorumque praesidio uteremur, sive aliud quid agendum esset, certum consilium de tua sententia capere possemus. quam ob rem te oro des operam ut me statim consequare; quod eo facilius potes quoniam de provincia Macedonia perlata lex est. pluribus verbis tecum agerem nisi pro me apud te res ipsa loqueretur.

Traduzione all'italiano


CICERONE AD ATTICO

Se prima ero dell'avviso che l'averti al mio fianco era della massima importanza per me, quando poi ho letto la
proposta finale ho capito che per il viaggio la cosa più auspicabile era che tu mi raggiungessi il più presto possibile:
così, una volta partito dall'Italia, se mi toccasse traversare l'Epiro, potrei giovarmi della protezione tua e dei tuoi; e
se bisognasse decidere altrimenti, sceglierei il da farsi migliore in base ai tuoi consigli. Per questi motivi ti prego di
impegnarti a raggiungermi subito. Lo potrai piu facilmente, da che e passata la legge sulla provincia di Macedonia.
Ti fornirei altri argomenti se la situazione stessa non perorasse in mio favore presso di te.