Traduzione di Paragrafo 57, Libro 1 di Cicerone

Versione originale in latino


[...] O praeclaram beate vivendi et apertam et simplicem et directam viam! [...] Clamat Epicurus, is quem vos nimis voluptatibus esse deditum dicitis; non posse iucunde vivi, nisi sapienter, honeste iusteque vivatur, nec sapienter, honeste, iuste, nisi iucunde.

Traduzione all'italiano


[...] O mobilissima e chiara e semplice e diretta scelta di vivere bene! [...] Afferma Epicuro, colui che voi dite essere troppo dedito ai piaceri, che non si possa vivere felicemente, se non si vive in modo saggio, onesto e giusto, e che non si possa vivere in modo saggio, onesto e giusto se non felicemente.