Cicerone - Brutus - 51

Testo latino e traduzione versione da Cicerone, Brutus, 51.

Versione originale in latino


At vero extra Graeciam magna dicendi studia fuerunt maxumique huic laudi habiti honores illustre oratorum nomen reddiderunt. nam ut semel e Piraeo eloquentia evecta est, omnis peragravit insulas atque ita peregrinata tota Asia est, ut se externis oblineret moribus omnemque illam salubritatem Atticae dictionis et quasi sanitatem perderet ac loqui paene dedisceret. hinc Asiatici oratores non contemnendi quidem nec celeritate nec copia, sed parum pressi et nimis redundantes; Rhodii saniores et Atticorum similiores.

Traduzione all'italiano


Al di fuori della Grecia l'eloquenza suscitò però grande interesse, e il sommo onore in cui era tenuta quest'arte rese illustre il nome degli oratori. Difatti, una volta preso il mare dal Pireo, l'eloquenza vagò per tutte le isole, e tanto peregrinò per tutta l'Asia," da impiastricciarsi di usi forestieri, perdendo tutta la purezza, e per così dire il gusto sano, dell'eloquio attico, e quasi disimparando a parlare una buona lingua. Di là ebbero origine gli oratori asiani, non spregevoli per fluidità e dovizia di stile, ma poco sobri e troppo ridondanti; i rodiesi hanno gusto più sano, e sono più simili agli attici.

Trova ripetizioni online e lezioni private