Cicerone - Brutus - 37

Testo latino e traduzione versione da Cicerone, Brutus, 37.

Versione originale in latino


Phalereus enim successit eis senibus adulescens eruditissimus ille quidem horum omnium, sed non tam armis institutus quam palaestra. itaque delectabat magis Atheniensis quam inflammabat. processerat enim in solem et pulverem non ut e militari tabernaculo, sed ut e Theophrasti doctissumi hominis umbraculis.

Traduzione all'italiano


Infatti, quando costoro erano anziani, prese il loro posto il Falereo: un giovane, certo il più erudito fra tutti costoro, ma non ammaestrato tanto dalle vive lotte quanto dalla palestra. Pertanto dilettava gli ateniesi più che infiammarli: era uscito al sole e alla polvere come si poteva uscire non da una tenda militare, ma dall'ombroso ritiro della scuola di quell'uomo dottissimo che fu Teofrasto."

Trova ripetizioni online e lezioni private