Cicerone - Brutus - 321

Testo latino e traduzione versione da Cicerone, Brutus, 321.

Versione originale in latino


Nos autem non desistebamus cum omni genere exercitationis tum maxume stilo nostrum illud quod erat augere, quantumcumque erat. atque ut multa omittam in hoc spatio et in his post aedilitatem annis, et praetor primus et incredibili populari voluntate sum factus. nam cum propter adsiduitatem in causis et industriam tum propter exquisitius et minime volgare orationis genus animos hominum ad me dicendi novitate converteram.

Traduzione all'italiano


lo invece non desistevo dall'impegno di irrobustire il mio talento, quale che ne fosse l'entità, con esercizi di ogni genere, e soprattutto con la pratica dello scrivere. E, per lasciar da parte parecchie cose di questo periodo, cioè di questi anni dopo l'edilità, venni eletto pretore per primo, con straordinario favore del popolo. Difatti, per l'assiduità e lo zelo che dimostravo nelle cause, e più che altro per un genere di eloquenza assai originale e proprio fuori dell'ordinario, avevo attirato su di me l'attenzione della gente con un'oratoria dai caratteri del tutto nuovi.

Trova ripetizioni online e lezioni private