Cicerone - Brutus - 30

Testo latino e traduzione versione da Cicerone, Brutus, 30.

Versione originale in latino


Sed ut intellectum est quantam vim haberet accurata et facta quodam modo oratio, tum etiam magistri dicendi multi subito exstiterunt. tum Leontinus Gorgias, Thrasymachus Calchedonius, Protagoras Abderites, Prodicus Ceius, Hippias Eleius in honore magno fuit; aliique multi temporibus eisdem docere se profitebantur adrogantibus sane verbis, quemadmodum causa inferior—ita enim loquebantur—dicendo fieri superior posset.

Traduzione all'italiano


Ma quando si intese quale efficacia avesse un discorso curato e in qualche modo elaborato, allora d'un tratto saltarono fuori molti maestri di eloquenza. Furo no allora in grande onore Gorgia di Lentini, Trasimaco di Calcedone, Protagora di Abdera, Prodico di Ceo, Ippia di Elide;" e parecchi altri, nello stesso periodo, in termini senza dubbio arroganti, professavano di insegnare in qual modo la causa inferiore - così si esprime vano - potesse, grazie all'eloquenza, divenire superiore."

Trova ripetizioni online e lezioni private