Cicerone - Brutus - 287

Testo latino e traduzione versione da Cicerone, Brutus, 287.

Versione originale in latino


At quid est tam fractum, tam minutum, tam in ipsa, quam tamen consequitur, concinnitate puerile? 'Atticorum similes esse volumus.' optume; suntne igitur hi Attici oratores? 'quis negare potest? hos imitamur.' quo modo, qui sunt et inter se dissimiles et aliorum? 'Thucydidem' inquit 'imitamur.' optume, si historiam scribere, non si causas dicere cogitatis. Thucydides enim rerum gestarum pronuntiator sincerus et grandis etiam fuit; hoc forense concertatorium iudiciale non tractavit genus. orationes autem, quas interposuit—multae enim sunt —, eas ego laudare soleo: imitari neque possim, si velim, nec velim fortasse, si possim. ut si quis Falerno vino delectetur, sed eo nec ita novo ut proximis consulibus natum velit, nec rursus ita vetere ut Opimium aut Anicium consulem quaerat—'atqui hae notae sunt optumae': credo; sed nimia vetustas nec habet eam, quam quaerimus, suavitatem nec est iam sane tolerabilis —.

Traduzione all'italiano


Eppure, non si troverebbe una frammentazione altrettanto estenuata: non vi è niente di cosi sminuzzato, di così puerile, e proprio in quelle simmetriche rispondenze, che Egesia riesce tuttavia a realizzare. "Vogliamo essere simili agli attici"; benissimo: questi non sono dunque oratori attici? "Chi può negarlo? Sono questi che imitiamo." E in che modo, se sono diversi sia tra loro, sia dagli altri? "Tucidide" dice "imitiamo." Benissimo, se avete in mente di scrivere storia, e non di difendere delle cause. Tucidide, in fatti, seppe narrare gli avvenimenti storici in maniera ve-ridica, e anche solenne; ma non praticò questo genere forense, contenzioso, giudiziario. I discorsi poi che inserì nella narrazione - e sono molti -, io ho l'abitudine di elogiarli: quanto a imitarli, né lo potrei, se lo volessi, né forse lo vorrei, se lo potessi. Come se a uno piacesse il vino Falerno, ma non così nuovo da voler quello fatto sotto gli ultimi consoli, e nemmeno così vecchio da cercare il nome del console Opimio o Anicio. -"Eppure queste sono annate eccellenti"; ci credo; ma un vino troppo invecchiato non ha il gusto gradevole che cerchiamo, e non è proprio più tollerabile -

Trova ripetizioni online e lezioni private