Cicerone - Brutus - 181

Testo latino e traduzione versione da Cicerone, Brutus, 181.

Versione originale in latino


Atque ego praeclare intellego me in eorum commemoratione versari qui nec habiti sint oratores neque fuerint, praeteririque a me aliquot ex veteribus commemoratione aut laude dignos. sed hoc quidem ignoratione; quid enim est superioris aetatis quod scr ibi possit de iis, de quibus nulla monumenta loquuntur nec aliorum nec ipsorum? de his autem quos ipsi vidimus neminem fere praetermittimus eorum quos aliquando dicentis audivimus.

Traduzione all'italiano


E io mi accorgo benissimo che mi soffermo a ricordare uomini che non vennero considerati oratori, né lo furono, mentre ne tralascio, tra quelli di una volta, più d'uno che sarebbe degno di ricordo o di elogio. Ma lo faccio per ignoranza; che cosa infatti si può scrivere su uomini di un'epoca precedente, dei quali non parlano testimonianze né di altri né di loro stessi? Invece fra quelli che io stesso ho visto, non tralascio quasi nessuno di coloro che in passato ho udito parlare.

Trova ripetizioni online e lezioni private