Cicerone - Brutus - 114

Testo latino e traduzione versione da Cicerone, Brutus, 114.

Versione originale in latino


Sunt eius orationes ieiunae; multa praeclara de iure; doctus vir et Graecis litteris eruditus, Panaeti auditor, prope perfectus in Stoicis; quorum peracutum et artis plenum orationis genus scis tamen esse exile nec satis populari adsensioni adcommodatum. itaque illa, quae propria est huius disciplinae, philosophorum de se ipsorum opinio firma in hoc viro et stabilis inventa est.

Traduzione all'italiano


Le sue orazioni sono scarne; contengono però importanti riflessioni in materia giuridica; era un uomo dotto e colto nelle lettere greche allievo di Panezio, con una competenza pressoché perfetta nella dottrina stoica. Il genere di eloquenza degli stoici, eccezionalmente sottile e ricco di abilità tecnica, è tuttavia, lo sai bene, arido e poco adatto ai gusti del popolo. Pertanto quell'alta opinione di sé, che è tipica dei filosofi di questa scuola, si manifestò in quest'uomo salda e incrollabile.

Trova ripetizioni online e lezioni private