Traduzione di Carme 72 - Traduzione 2, Sezione 3 Epigrammata di Catullo

Versione originale in latino


Metro: Distici elegiaci
Dicebas quondam solum te nosse Catullum,
Lesbia, nec prae me velle tenere Iovem.
Dilexi tum te non tantum ut vulgus amicam,
sed pater ut gnatos diligit et generos.
Nunc te cognovi: quare etsi impensius uror,
multo mi tamen es vilior et levior.
Qui potis est, inquis? quos amantem iniuria talis
Cogit amare magis, sed bene velle minus.

Traduzione all'italiano


Un tempo, o Lesbia, affermavi che tu volevi conoscere il solo Catullo, che non volevi avere al mio posto Giove. Allora ti ho amato non tanto come il volgo (ama) un’amica ma come un padre ama i figli e i generi. Adesso ti ho conosciuta: perciò sebbene più violentemente brucio di passione, tuttavia sei per me di minor pregio e di minor peso.
Come mai è possibile – tu dici? perché una tale offesa costringe chi ama ad amare di più ma a voler bene di meno.
QUONDAM= avv. *posiziona in una prospettiva lontana i momenti felici.
LESBIA= nom.sog. fem.sing. 1decl LESBIA,AE
DICEBAS= p.v. indic.imperf. 2pers.sing. 3con. DICO,IS,DIXI,DICTUM,DICERE *Catullo si rivolge a lesbia in tono intimo,colloquiale.
TE= acc. soggetto dell’infinitiva
NOSSE= p.v. inf.pres. 3con NOSCO,IS,NOVI,NOTUM,ERE *forma sincopata di novisse. Usato con significato erotico (anche “tenere”)
SOLUM= attr dell’acc.ogg. SOLUS,A,UM
CATULLUM= acc.ogg. masch.sing 2decl. CATULLUS,I
NEC= avv.
VELLE= p.v. inf.pres. VOLO,VIS,VOLUI,VELLE
TENERE= p.v. inf.pres. 2con. TENEO,ES,TENUI.TENERE
IOVEM= acc.ogg. masch.sing 3decl-1mod IOVIS,IS *prototipo dell’amante irresistibile
PRAE= prep+abl
ME= abl. pron.pers. EGO,MEI,MIHI,ME,ME
TUM= avv.
DILEXI= p.v. ind.perf. 3pers.sing. 3con. DILIGO,IS,LEXI,LECTUM,ERE *non vuole opporsi al desiderio fisico (espresso dai 2 verbi precedenti) ma ribadire l’aspetto completo dell’amore.
TE= acc.ogg. pron.pers. TU,TUI,TIBI.TE,TE
NON= avv.
TANTUM= avv.
UT= congiunz.
VULGUS= nom.sog. neut./raram masch. sing. 2decl. VULGUS.I
AMICAM= acc.ogg. fem.sing. 1decl. AMICA,AE
SED= avv.
PATER= nom.sog. masch.sing. 3decl-2mod. PATER,TRIS
DILIGIT= p.v. ind.pres. 3pers.sing 3con. DILIGO,IS,LEXI,LECTUM,ERE
UT= cong.
GNATOS= acc.ogg. *forma arcaica per NATUS,I
ET= cong.
GENEROS= acc.ogg. masch.sing. 2decl GENER,ERI *affetti acquisiti : lontani dal legame fisico ma più significativi
NUNC= avv. *segna il passaggio dal sogno alla realtà
TE= acc.ogg. pron.pers. TU,TUI,TIBI,TE,TE
COGNOVI= p.v. perf.logico 2pers.sing. 3con. COGNOSCO,IS,COGNOVI,COGNITUM,ERE
QUARE=avv.
ETSI=cong.
IMPENSIUS= comparativo dell’avv. IMPENSE
UROR= p.v. ind.pres val.intrans. 1pers.sing. 3con. URO,IS,USSI,USTUM,ERE
TAMEN= cong.
ES=cop. ind.pres. 2pers.sing. SUM,ES,FUI,ESSE
MULTO= abl. di misura neutro 2decl. MULTUM,I *rafforza il senso di delusione
MI= dat. pron.pers. EGO,MEI,MIHI(MI),ME,ME
VILIOR= n.p. intensivo di VILIS,E agg.2classe
ET= cong.
LEVIOR= n.p. intensivo di LEVIS,E agg.2classe
QUI= abl. *arcaismo che equivale a quomodo
EST= cop. Ind.pres. 3pers.sing. SUM,ES,FUI,ESSE
POTIS= n.p. agg.2classe POTIS,E
INQUIS= p.v. ind.pres. 3pers.sing.
QUOD= avv.
INIURIA= nom.sog. fem.sing. INIURIA,AE *offesa per non aver rispettato ,da parte di Lesbia, il foedus amoris (patto di fedeltà e lealtà tra i due amanti).
TALIS= attrib. nom.sog. agg.2classe TALIS,E
COGIT= p.v. ind.pres. 3pers.sing. 3con. COGO,IS,COEGI,COACTUM,ERE
AMANTEM= acc.ogg. part.pres. di amo AMANS,AMANTIS
AMARE= p.v. inf.pres. 1con. AMO,AS,AMAVI,AMATUM,ARE *amore sensuale
MAGIS= compar.ass.
SED= cong.
BENE= avv.
VELLE= p.v. inf.pres. VOLO,VIS,VOLUI,VELLE
MINUS= compar.ass.