Traduzione di Carme 43, Sezione 1 Nugae di Catullo

Versione originale in latino


Salve, nec minimo puella naso
nec bello pede nec nigris ocellis
nec longis digitis nec ore sicco
nec sane nimis elegante lingua.
Decoctoris amica Formiani,
ten provincia narrat esse bellam?
Tecum Lesbia nostra comparatur?
O saeclum insapiens et infacetum!

Traduzione all'italiano


Salve, ragazza, non (hai) il naso piccolo,
né il piede bello, né gli occhi neri,
né le dita lunge, né la bocca stretta,
né un modo di parlare preciso o troppo elegante,
amica di Formiano il fallito.
E in provincia si dice che sei bella,
e ti paragonano alla mia Lesbia? O tempi ignoranti e grossolani!