San Girolamo - Vangelo di Matteo - 1 - 12 - La venuta dei Magi

Versione originale in latino


Cum natus esset Iesus in Bethlehem Iudaeae in diebus Herodis regis, ecce Magi ab Oriente venerunt Hierosolymam dicentes: Ubi est qui natus est rex Iudaeorum? vidimus enim stellam eius in Oriente et venimus adorare eum.
Audiens autem Herodes rex turbatus est et omnis Hierosolyma cum illo. Et congregans omnes principes sacerdotum et scribas populi sciscitabatur ab eis ubi Christus nasceretur. At illi dixerunt ei: In Bethlehem Iudaeae: sic enim scriptum est per prophetam: Et tu, Bethlehem terra Iuda, nequaquam minima es in principibus Iuda: ex te enim exiet dux, qui reget populum meum Israel. Tunc Herodes, clam vocatis Magis, diligenter didicit ab eis tempus stellae quae apparuit eis, et mittens illos in Bethlehem, dixit: Ite, et interrogate diligenter de puero; et cum inveneritis renuntiate mihi, ut et ego veniens adorem eum. Qui cum audissent regem, abierunt. Et ecce stella quam viderant in Oriente antecedebat eos, usque dum veniens staret supra ubi erat puer. Videntes autem stellam gravisi sunt gaudio magno valde. Et intrantes domum, viderunt puerum cum Maria matre eius, et procidentes adoraverunt eum; et apertis thesauris suis, obtulerunt ei munera, aurum et thus et myrrham. Et responso accepto in somnis ne redirent ad Herodem, per aliam viam reversi sunt in regionem suam.

Traduzione all'italiano


Dopo che Gesù nacque a Betlemme di Giudea, al tempo di re Erode, ecco giungere a Gerusalemme dei Magi dall'Oriente dicendo: Dov'è nato il Re dei Giudei? Infatti abbiamo visto la sua stella in Oriente e siamo venuti ad adorarlo. Ascoltando ciò re Erode si spaventò e tutta Gerusalemme con lui. Convocò tutti i comandanti di sacerdoti e scribi del popolo e domandò a loro dove sarebbe nato Cristo. Gli dissero: in Betlemme di Giudea: così infatti è stato scritto per mezzo del profeta: E tu, Betlemme, terra di Giuda, non sei la più piccola tra le capitali di Giuda: da te uscirà un capo, che governerà il mio popolo di Israele. Allora Erode, chiamò in segreto i Magi, e chiese ad essi esattamente quando fosse apparsa la stella; e mandandoli a Betlemme, disse: Andate, e chiedete accuratamente del bambino, e quando lo troverete, annunciatemelo, affinché io possa venire ad adorarlo. Essi, ascoltato il re, si incamminarono. Ed ecco, la stella che avevano visto in Oriente li precedeva, fino a quando non si fermò sul luogo dove era il bambino. Vedendo la stella furono pieni di grande gioia ed entrati nella casa, videro il bambino con Maria, sua madre, e prostratisi lo adorarono; e mostrarono i loro tesori, gli offrirono oro, incenso e mirra. Un sogno li avvertì di non tornare da Erode, tornarono per un'altra via al loro paese.

Trova ripetizioni online e lezioni private