Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

Pantea arma Abradata per il combattimento

Testo greco e traduzione in italiano della versione Pantea arma Abradata per il combattimento, di Senofonte, Ciropedia, libro 6, 4, 2-4.

E io lo dico a Skuola.net
Pantea arma Abradata per il combattimento

καὶ τῷ Ἀβραδάτᾳ δὲ τὸ τετράρρυμον ἅρμα καὶ ἵππων ὀκτὼ παγκάλως ἐκεκόσμητο. ἐπεὶ δ᾽ ἔμελλε τὸν λινοῦν θώρακα, ὃς ἐπιχώριος ἦν αὐτοῖς, ἐνδύεσθαι, προσφέρει αὐτῷ ἡ Πάνθεια χρυσοῦν καὶ χρυσοῦν κράνος καὶ περιβραχιόνια καὶ ψέλια πλατέα περὶ τοὺς καρποὺς τῶν χειρῶν καὶ χιτῶνα πορφυροῦν ποδήρη στολιδωτὸν τὰ κάτω καὶ λόφον ὑακινθινοβαφῆ. ταῦτα δ᾽ ἐποιήσατο λάθρᾳ τοῦ ἀνδρὸς ἐκμετρησαμένη τὰ ἐκείνου ὅπλα. ὁ δὲ ἰδὼν ἐθαύμασέ τε καὶ ἐπήρετο τὴν Πάνθειαν· οὐ δήπου, ὦ γύναι, συγκόψασα τὸν σαυτῆς κόσμον τὰ ὅπλα μοι ἐποιήσω; μὰ Δί᾽, ἔφη ἡ Πάνθεια, οὔκουν τόν γε πλείστου ἄξιον· σὺ γὰρ ἔμοιγε, ἢν καὶ τοῖς ἄλλοις φανῇς οἷόσπερ ἐμοὶ δοκεῖς εἶναι, μέγιστος κόσμος ἔσῃ. ταῦτα δὲ λέγουσα ἅμα ἐνέδυε τὰ ὅπλα, καὶ λανθάνειν μὲν ἐπειρᾶτο, ἐλείβετο δὲ αὐτῇ τὰ δάκρυα κατὰ τῶν παρειῶν. ἐπεὶ δὲ καὶ πρόσθεν ὢν ἀξιοθέατος ὁ Ἀβραδάτας ὡπλίσθη τοῖς ὅπλοις τούτοις, ἐφάνη μὲν κάλλιστος καὶ ἐλευθεριώτατος, ἅτε καὶ τῆς φύσεως ὑπαρχούσης· λαβὼν δὲ παρὰ τοῦ ὑφηνιόχου τὰς ἡνίας παρεσκευάζετο ὡς ἀναβησόμενος ἤδη ἐπὶ τὸ ἅρμα.

E per Abradata era stato elegantemente allestito il cocchio a quattro timoni e ad otto cavalli. Quando poi egli stava per indossare il corsaletto di lino, che era proprio di quelle genti, ecco Pantea ne porta uno d'oro e un elmo pure d'oro e armille e larghi braccialetti da mettersi intorno al carpo delle mani e un chitone purpureo scendente fino ai piedi, pieghettato nella parte inferiore, e un pennacchio tinto nel color del giacinto. Tali arnesi aveva preparato di nascosto dal marito prendendo la giusta misura sulle armi di lui. Ed egli vedendo ciò si meravigliò e chiese a Pantea: "Certamente tu, o sposa mia, non avrai disfatto il tuo ornamento per farmi codeste armi?". "Per Giove - gli rispose Pantea - non certamente quello piu prezioso; perché, se tu anche agli altri sembrerai essere quale sembri a me, sarai per me l'ornamento piu prezioso". Mentre diceva tali cose lo rivestiva delle armi e cercava di non lasciarsi scorgere, ma le lacrime le scorrevano giù dalle guance. E quando Abradata, che già prima era degno d'esser veduto, si fu rivestito di queste armi, apparve bellissimo e dignitosissimo, dal momento che anche la natura vi concorreva: e, prese le briglie dall'auriga, si accinse ormai a salire sul cocchio.
Contenuti correlati
Registrati via email