blakman di blakman
VIP 9176 punti

Arte di comando

par 8

Κλεάρχὸς ἀρχικὸς δ᾽ ἐλέγετο εἶναι ὡς δυνατὸν ἐκ τοῦ τοιούτου τρόπου οἷον κἀκεῖνος εἶχεν. ἱκανὸς μὲν γὰρ ὥς τις καὶ ἄλλος φροντίζειν ἦν ὅπως ἔχοι ἡ στρατιὰ αὐτῷ τὰ ἐπιτήδεια καὶ παρασκευάζειν ταῦτα, ἱκανὸς δὲ καὶ ἐμποιῆσαι τοῖς παροῦσιν ὡς πειστέον εἴη Κλεάρχῳ.

Si diceva che Clearco era atto al comando, per quanto fosse possibile con l'indole di cui era dotato. Infatti era capace quant'altri mai a pensare che l'esercito suo avesse le vettovaglie e a provvederle ed era anche atto a infondere nei suoi subalterni la persuasione che si doveva obbedire a Clearco.

[newpage]par 9

τοῦτο δ᾽ ἐποίει ἐκ τοῦ χαλεπὸς εἶναι: καὶ γὰρ ὁρᾶν στυγνὸς ἦν καὶ τῇ φωνῇ τραχύς, ἐκόλαζέ τε ἰσχυρῶς, καὶ ὀργῇ ἐνίοτε, ὡς καὶ αὐτῷ μεταμέλειν ἔσθ᾽ ὅτε.

Questo egli otteneva con l'essere rigoroso: infatti era arcigno a vedersi e aspro nella voce e puniva gravemente e talvolta nell'impeto dell'ira, così che in alcuni casi ebbe anche a pentirsene.

[newpage]par 10

καὶ γνώμῃ δ᾽ ἐκόλαζεν· ἀκολάστου γὰρ στρατεύματος οὐδὲν ἡγεῖτο ὄφελος εἶναι, ἀλλὰ καὶ λέγειν αὐτὸν ἔφασαν ὡς δέοι τὸν στρατιώτην φοβεῖσθαι μᾶλλον τὸν ἄρχοντα ἢ τοὺς πολεμίους, εἰ μέλλοι ἢ φυλακὰς φυλάξειν ἢ φίλων ἀφέξεσθαι ἢ ἀπροφασίστως ἰέναι πρὸς τοὺς πολεμίους.

Puniva poi con intenzione: infatti riteneva non potersi trarre nessun vantaggio da un esercito indisciplinato, ma riferivano che egli era pur solito dire che il sodato deve temere più il proprio comandante che non i nemici, se si vuole che esso monti la guardia o rispetti le proprietà degli amici o marci audacemente contro i nemici.

[newpage]par 11

ἐν μὲν οὖν τοῖς δεινοῖς ἤθελον αὐτοῦ ἀκούειν σφόδρα καὶ οὐκ ἄλλον ᾑροῦντο οἱ στρατιῶται· καὶ γὰρ τὸ στυγνὸν τότε φαιδρὸν αὐτοῦ †ἐν τοῖς ἄλλοις προσώποις† ἔφασαν φαίνεσθαι καὶ τὸ χαλεπὸν ἐρρωμένον πρὸς τοὺς πολεμίους ἐδόκει εἶναι, ὥστε σωτήριον, οὐκέτι χαλεπὸν ἐφαίνετο.

Nei pericoli dunque i soldati gli obbedivano molto volentieri e non gli anteponevano alcun altro; infatti dicevano che allora la sua fierezza, fra gli altri volti, appariva serena e la sua asprezza sembrava essere una prova di forza contro i nemici ,cosicché pareva non più acerbità, bensì strumento di salvezza.

Registrati via email